Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Gli ambulatori dei Disturbi del Movimento informano le persone con malattia di Parkinson in merito alla attuale situazione sanitaria legata al problema del Coronavirus.

SOSPENSIONE DELL’ATTIVITA’ AMBULATORIALE: visto quanto sancito dal più recente Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, la rapida evoluzione del contesto epidemiologico e la gravità della situazione sanitaria, considerata la necessità di ridurre lo spostamento dei cittadini, le prestazioni ambulatoriali specialisti che dell’ambulatorio dei Disturbi del Movimento non vengono erogate e vengono sostituite quando necessario da un consulto telefonico o via mail. Vengono garantite le visite per le urgenze.

MODALITA’ DI COMUNICAZIONE CON L’EQUIPE DELL’AMBULATORIO DEI DISTURBI DEL MOVIMENTO: i pazienti possono conta;are il personale medico/infermieristico:

  • dell’ambulatorio dei Disturbi del Movimento dell’ospedale di Trento/Villa Igea: via mail (centroparkinson@apss.tn.it) o via telefono (tel 335 5703707).
  • dell’ambulatorio dei Disturbi del Movimento dell’ospedale di Rovereto: via telefono al numero: 0464-404659 (infermieri Giulia Rospocher e Carlo Berti) nelle giornate di: lunedì, martedì, giovedì dalle 14.00 alle 15.30
  • dell’ambulatorio dei Disturbi del Movimento del Poliambulatorio San Giovanni di Mezzolombardo: via telefono (dr.ssa Raffaella Di Giacopo) al numero: 0461-611412 il martedi’, dalle 11 alle 12.

Ai pazienti, a seconda della necessità, verranno forniti consigli telefonici o prescrizione telematica di farmaci quando indicato. Data la attuale criticità sanitaria invitiamo i pazienti a contattare l’equipe in caso di effettiva necessità.

PIANI TERAPEUTICI: per i piani terapeutici in scadenza nel mese di marzo e aprile, la validità è estesa ai successivi 90 giorni.

MISURE IGIENICO SANITARIE: si raccomanda l’osservazione delle norme previste di comportamento emanate dal governo e dalle autorità sanitarie.
Il lavaggio delle mani: perché il lavaggio delle mani sia efficace occorre che la procedura sia eseguita per 40 secondi avendo cura di insaponare e sfregare il sapone sul palmo, sul dorso e nello spazio tra le dita. Le mani vanno sciacquate quindi con acqua corrente pulita, fredda o tiepida. In assenza di acqua si raccomanda il frizionamento delle mani con soluzione alcoolica per 20-40 secondi. Le mani vanno lavate spesso, in particolare:

prima e dopo aver cucinato;
prima di mangiare;
prima e dopo aver assistito qualcuno con vomito o diarrea;
prima e dopo aver medicato una ferita;
dopo essere stati in bagno;
dopo aver cambiato il pannolino a un bambino;
dopo essersi soffiato il naso, dopo aver tossito o starnutito;
dopo aver toccato il cibo per animali;
dopo aver toccato la spazzatura.

Tosse e starnuti: per proteggere gli altri, in presenza di qualsiasi infezione respiratoria, bisognerebbe sempre coprire naso e bocca quando si tossisce o starnutisce, possibilmente con un fazzoletto di carta o coprendosi con la parte interna del gomito. Il fazzoletto di carta va quindi eliminato e occorre lavarsi subito le mani con acqua e sapone.

Rassicuriamo i pazienti sul fatto che:

  • La malattia di Parkinson NON espone i pazienti ad un maggior rischio di contrarre l’infezione daCoronavirus nè ad una maggiore incidenza di complicazioni in assenza di altre patologie croniche non adeguatamente controllate.
  • Le terapie farmacologiche anti-Parkinson NON abbassano le difese immunitarie. La durata della mala\a è sicuramente un fattore da tenere in considerazione per una ovvia maggiore fragilità del paziente più anziano.

Ricordiamo che, in questo periodo:

  • E’ necessario seguire strettamente le indicazioni del Decreto Legge del Consiglio dei Ministri in merito alle misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica del COVID19, evitando di allontanarsi dalla propria abitazione se non in caso di effe\va necessità e mantenendo la distanza di sicurezza di 1,5 l’uno dall’altro nei luoghi pubblici.
  • E’ auspicabile, se possibile, non privarsi dell’attività fisica regolare che potrà essere svolta anche a domicilio
  • E’ auspicabile evitare un completo isolamento sociale, cercando di mantenere il più possibile le proprie abitudini, anche utilizzando risorse online (letture, giochi, video incontri con persone che si vedrebbero di solito) ed appuntamenti telefonici.

Indirizzi Web consultabili per avere informazioni chiare ed aggiornate:
OMS ->  www.who.int/news-room/q-a-detail/q-a-coronaviruses
CDC -> www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/faq.html
ECDC ->www.ecdc.europa.eu/en/novel-coronavirus-china/questions-answers
Ministero della Salute -> www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioFaqNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=228
Istituto Superiore di Sanità -> www.iss.it/?p=4958
EpiCentro -> www.epicentro.iss.it/coronavirus/faq
APSS -> www.apss.tn.it
PAT -> www.ufficiostampa.provincia.tn.it/CORONAVIRUS-aggiornamenti-e-comunicazioni.

Si rende noto, infine, che l’Accademia LIMPE (ACCADEMIA ITALIANA PER LO STUDIO DELLA MALATTIA DIPARKINSON E DEI DISORDINI DEL MOVIMENTO)-DISMOV assieme alla Fondazione LIMPE ha messo a disposizione, per rispondere ai quesiti di pazienti di tutta Italia, un servizio di chat (disponibile tutti i giorni dalla 15.30 alle 17.30 sulla piattaforma: www.fondazionelimpe.it) ed il numero verde 800146599 (il martedi’ ed il giovedi’ dalle 15.00 alle 17.00).

Per info conta;are la Segreteria dell’Accademia LIMPE-DISMOV ai seguenti recapiti: tel. 0696046753; email:info@fondazionelimpe.it